SERIE A: I COMMENTI!
Lunedì 02 Novembre 2015

Categoria: Campionati
Condividi:



Per la prima  volta nella storia amatoiale genovese una squadra si aggiudica Serie B e Serie A nel giro di 1 solo anno.

Traguardo esaltante e storico per la fornazione dei¬†Templari, che dopo aver trionfato lo scorso anno a¬†Marassi¬†vincendo la¬†Serie B¬†ha replicato quest'anno vincendo il Campionato pi√Ļ prestigioso e difficile , quello di¬†¬†Serie A.

Ad inizio stagione nessuno avrebbe scommesso sul successo dei Templari: l'inizio è stato negativo e la squadra ha navigato ai limiti delle zona retrocessione.

Poi nel girone di ritorno la compagine sudamericana ha trovato assetto, gioco, forza e carattere.

Il gioco spettacolare ha permesso alla squadra del Presidente Giovanni Gronchi e del Direttore Sportivo Milton Ortiz di raggiungere il piazzamento Champions e di qualificarsi alla Fase Finale.

Via via sono state battute tutte le avversarie.

Mai nella storia di CalcioLiguria una finalissima si era conclusa con un divario così ampio  (6-0).

La¬†Celtic Warriors, che aveva trionfato nel¬†2016, sperava di potersi aggiudicare nuovamente la¬†Serie A, ma sulla propria strada ha trovato un avversario pi√Ļ dinamico e determinato.

Squadra bianco-verde troppo contratta nei munuti iniziali, mentre i Templari hanno macinato gioco sin dalle prime battute segnando 3 gol in rapida sequenza 

Il gol del 4-0 ha chiuso ogni speranza per la squadra di Yuri Ascione, poi è stata accademia.

La Celtic Warriors non ha potuto fare altro che congratularsi con gli avversari per la loro prestazione e per il meritato successo.

Citazione a parte, doverosa, per le splendide tifoserie. Qui ha vinto nettamente la tifoseria bianco-verde, che ha allestito fumogeni, striscioni, bandiere e perfino fuochi d'artificio: un vero spettacolo fuori dal campo!

La compagine dei Templari si gode il successo, ma soprattutto si gode un "gruppo" solido e una organizzazione  societaria invidiabile.

Prossimo obiettivo la Supercoppa 2018 (finalissima domani contro Fauves).

Poi i Campionati Europei per Club in programma a Barcellona a Setttembre (chi vince prende parte ai Mondiali in Brasile in programma a Dicembre).

Nel frattempo la squadra campione dovrà riunirsi per decidere il da farsi per il prossimo campionato, ovvero se passare il "testimone" o essere presente come detentrice stagionale e puntare anche alla Champions 2018/2019.

Vai Su

Lascia un commento